Progetti 2014/2015
Chaussure nike chaussure sport sac a main nike chaussure adidas chaussure lunette de soleil Vetement Chaussure adidas Kleid Sportschuhe adidas schuhe adidas schuhe nike schuhe schmuck nike schuhe damen Taschen sonnenbrille

Progetto “Chi ama dona con gioia”

La nostra scuola da diversi anni aderisce al progetto “Chi ama dona con gioia”; tale progetto mira a sviluppare la solidarietà fra le persone, la riflessione sull’uso dei beni, anche quelli di prima necessità, e lo star bene a scuola insieme. Il progetto prevede la raccolta di generi alimentari non deperibili nella settimana che precede la festa di San Prospero, patrono della città. Tali alimenti vengono poi donati alla Caritas di quartiere, per la distribuzione alle famiglie in difficoltà, molte della scuola stessa.
Le insegnanti referenti del progetto
Daniela Ferretti Patrizia Leoni

 

Progetto “Buoni come il pane”

Il progetto “ Buoni come il pane” si articola su tre o quattro settimane, quelle che precedono il Natale: i bambini e gli insegnanti rinunciano alla merenda e donano l’equivalente in denaro, ottenendo in cambio un panino donato dai forni della città che collaborano all’iniziativa. La somma ricavata viene donata ad un ente scelto dai docenti della scuola. Negli ultimi anni la nostra scuola ha donato le somme ad un villaggio, Kottai, distrutto dallo tzunami del 2006, per la ricostruzione di una scuola e per l’acquisto di materiale didattico, e al CUAMM, Medici con l’Africa.
L’ insegnante referente del progetto                
Daniela Ferretti

 

Progetto “Accoglienza classi prime”

L’accoglienza degli alunni è, per la nostra scuola, un impegno ineludibile. Per questo, particolare attenzione è data ai bambini iscritti alla classe prima nei mesi che precedono la loro frequenza nella scuola. Tempi e procedure
  1. Incontro a gennaio, con i genitori dei futuri alunni delle classi prime, in un’assemblea generale.
  2. Incontro con gli insegnanti della scuola dell’infanzia nell’ultimo bimestre di scuola e con i genitori a fine anno scolastico, per delineare il profilo dei bambini.
  3. Contatti e incontri con gli insegnanti precedenti (per i nuovi inserimenti).
  4. Invito dei futuri alunni di prima (accompagnati o dai genitori o dagli insegnanti della scuola dell’infanzia) da parte della scuola primaria, secondo modalità diversificate nei singoli plessi.
  5. Festa di maggio con le famiglie e attività di laboratorio con i bambini, animate dalle classi quarte.
  6. Condivisione, con i genitori, in un’assemblea d’inizio anno scolastico, dei progetti d’accoglienza. Assunzione d’atteggiamenti rassicuranti da parte dei docenti.
  7. Possibilità di apertura delle classi ai genitori per la prima settimana ad inizio anno scolastico.
  8. Possibilità di organizzare l’”OPEN DAY” per i genitori in occasione della “Giornata europea dei genitori” che si svolge solitamente a ottobre. Per un giorno le scuole possono essere frequentate liberamente dai genitori coinvolti in momenti di riflessione, gioco, attività teatrale e sportiva e di convivialità spontanea.
  • Predisposizione e utilizzo di strumenti informativi (giornalino – sussidi accoglienza) concordati tra gli operatori dei vari ordini di scuole, da parte degli insegnanti e degli alunni delle classi quinte.
    L’insegnante referente di progetto       

Miari Mariaros  

 

Progetto “Star bene a scuola”

Attraverso momenti insieme, si cerca di lavorare congiuntamente per realizzare iniziative a vantaggio di tutti: alunni, docenti, genitori. Tali iniziative sono:
1)      Decorazione della scuola per la festività del Natale
2)      Preparazione e realizzazione di banchetti in occasione del “Remida day” e di altri eventi in città, come il mercato del contadino: il ricavato              viene utilizzato per finanziare alcune attività didattiche
3)      Preparazione e realizzazione della festa di fine anno scolastico e lotteria
4)      Laboratori, tombolate e riunioni per preparare oggetti da vendere ai banchetti allestititi dai genitori, divertirsi insieme e tessere rapporti               d’amicizia e collaborazione.
Queste iniziative offrono opportunità per la costruzione di rapporti significativi tra insegnanti, alunni, genitori e altro personale operante nella scuola. L’insegnante referente del progetto
Daniela Ferretti

 

Progetto “A scuola con gusto”

Il progetto, della durata dell’intero anno scolastico, coinvolge le classi a tempo pieno e mira a favorire la pratica di una corretta e sana alimentazione. Due alunni per classe, inoltre, compongono il “Club del gusto”, che si incontra periodicamente con la dietista per esprimere considerazioni sul menù. L’insegnante referente del progetto
Cristina Ferrari

 

Progetto “Frutta nelle scuole”

Il progetto vuole promuovere il consumo della frutta e della verdura tra gli alunni della scuola primaria, per favorire la conoscenza dei prodotti ortofrutticoli da consumare per una dieta equilibrata e sana a partire dai primi anni di vita, riducendo così i tassi di sovrappeso e di obesità infantile, che sono in crescita in tutta la nazione. Il consumo della frutta, offerta agli alunni delle classi che non frequentano il tempo pieno, è previsto per diverse volte durante l’anno scolastico come merenda con frutta e verdura stagionali.  
L’insegnante referente del progetto  
Clara Munari

 

 

Progetto “Laboratorio informatica nella scuola”

La nostra scuola è dotata di un laboratorio di informatica con diverse postazioni di lavoro e di collegamento ad internet. Il progetto promuove l’uso di tali strumenti nella pratica didattica quotidiana, a piccolo gruppo, con la supervisione del docente di classe. Il progetto prevede anche l’aggiornamento del sito della scuola.                                                                    
Gli insegnanti referenti del progetto  
Gerardo Marino, Mariarosa Miari, Laura Stabellini

                    

Progetto “Natura amica dei bambini”

Alunni, insegnanti, genitori, nonni, volontari di lega ambiente lavorano insieme una mattina di primavera per pulire e abbellire l’ambiente esterno della nostra scuola: il cortile. Dopo la pulizia, si seminano in ciotole primule, viole, margherite e piante officinali. Successivamente, ogni mattina due alunni per classe a turno provvederanno ad innaffiare i fiori. L’obiettivo del progetto è quello di condividere insieme il rispetto per l’ ambiente e di sviluppare negli alunni le capacità operative e manuali per utilizzarle in un contesto di esperienza-conoscenza scientifica.  
L’insegnante referente del progetto  
Clara Munari

 

Progetto “Biblioteca”

 La nostra scuola ha costruito, negli anni, una ricchissima e preziosa biblioteca, con materiali per bambini ed insegnanti, sia per la lettura, sia per la didattica. Nella biblioteca sono presenti sezioni speciali, quali scienze, Religione, storia, alfabetizzazione per stranieri, arte, prime letture,….. e si arricchisce di libri ogni anno, grazie ad acquisti e donazioni. Il progetto prevede la cura della biblioteca, perché sia sempre efficiente per rispondere davvero alle esigenze di tutti.
L’insegnante referente del progetto
Francesca Ferrari

 

Progetto sicurezza

Il progetto prevede il monitoraggio della sicurezza nella scuola: controllo delle attrezzature, della modulista, delle procedure operative relative alla sicurezza; educazione dei bambini,   specialmente nelle classi prime; percorsi di evacuazione e prove effettive    
L’insegnante referente del progetto  
Gerardo Marino  
 

Progetti con Officina educativa          

 Da diversi anni la nostra scuola e Officina Educativa collaborano per contribuire allo sviluppo di temi vicini alle ragazze e ai ragazzi e per sostenerli nell’affrontare i processi di crescita oggi. Quest’anno scolastico verranno realizzati alcuni progetti in orario extrascolastico, per arricchire l’offerta formativa. Si ripenserà lo spazio dell’atelier, per qualificarlo e renderlo più funzionale all’uso, cercando di creare spazi per l’utilizzo di diversi linguaggi espressivi. Il progetto coinvolgerà alcuni bambini delle classi II e III. Gli interventi saranno 10 e si terranno da gennaio in poi. I percorsi educativi, sia dal punto di vista dei contenuti, sia da quello della metodologia, verranno elaborati all’interno del gruppo di progetto e saranno condotti da personale esperto con l’affiancamento attivo di un insegnante di classe.                                                                               
L’insegnante referente del progetto
Francesca Ferrari

 

La musica del cuore

Progetto di animazione musicale per stimolare nei bambini un primo livello di competenze del linguaggio musicale, lavorando in gruppo attraverso esperienze gratificanti e coinvolgenti anche dal punto di vista emotivo. Saranno coinvolte tutte le undici classi della scuola con i rispettivi insegnanti ed un esperto musicale in un itinerario che prevede ascolti, uso della voce, uso e costruzione di strumenti musicali e lezioni  concerto. Il progetto avrà cadenza quindicinale e durerà da ottobre a maggio. Monitoraggio in itinere e spettacolo finale. Il progetto è finanziato dai genitori.
L’ insegnante referente del progetto
Francesca Ferrari

 

Canta che ti passa

 Creazione di un coro con alcuni bambini delle classi terze quarte e quinte. Lo scopo è quello di creare un coro e insegnare ai bambini a cantare insieme in modo armonico e partecipato sviluppando la sensibilità allo stare insieme e al creare insieme. Si utilizzerà lo spazio atelier musicale e gli strumenti disponibili a scuola. Il progetto durerà da novembre 2014 fino a maggio 2015 con un incontro settimanale. Monitoraggio in itinere e spettacolo conclusivo. Il progetto è gratuito.  
L’insegnante referente del progetto
Francesca Ferrari

 

Diamoci al gioco…con il corpo in movimento

Laboratorio di educazione motoria che promuove la cultura sportiva tramite la partecipazione attiva dei bambini nel pieno rispetto delle regole dello stare insieme facendo sport. Stimolare lo sviluppo psicofisico, le capacità motorie e far conoscere alcune discipline sportive. Il progetto durerà da novembre a maggio e saranno coinvolti gli insegnanti di tutte le undici classi della scuola e alcuni esperti di motoria. Monitoraggio in itinere, attività e giochi per la festa di fine anno. Il progetto è finanziato dai genitori.  
L’insegnante referente del progetto
Francesca Ferrari

 

Educazione al consumo consapevole

Il progetto prevede la collaborazione con gli esperti della Coop per educare i bambini ad una corretta alimentazione. Gli incontri si svolgeranno parte nelle classi e parte nel supermercato Coop di Via Vivaldi, in orario scolastico
L’insegnante referente del progetto    
Daniela Ferretti

 

Un credito di fiducia al bambino che apprende

Il progetto, in collaborazione con l’Università di Scienze della Formazione primaria di RE, mira alla individualizzazione precoce dei DSA, in particolare della dislessia. Quest’anno scolastico coinvolgerà le classi prime e seconde.
L’insegnante referente del progetto  
Grazia Liccese

 

Historylab-laboratorio di storia

 Il progetto prevede interventi nelle classi interessate da parte di esperti esterni che condurranno laboratori di storia attinenti ai programmi delle diverse annualità.
L’insegnante referente del progetto  
Daniela Ferretti

 

Diritto allo studio e successo formativo

Il progetto prevede interventi a piccolo gruppo con alunni non italofoni per l’apprendimento dell’italiano come L2.
L’insegnante referente del progetto
Francesca Ferrari

 

  • miurlogo website
  • bannerino aid

 

  • banner usr
  • banner istruzione on line

 

  • bannerino NoiPA
  • bannerino invalsi
  • logo dsa

 

  • bes
  • bannerino comunere

 

  • bannerL
  • LaboratorioMatematica

Istituto Comprensivo Statale
"Marco Emilio Lepido"
Via Premuda, 34
42123 Reggio Emilia
Tel: 0522 301282
      0522 300221

Fax: 0522 383352
pec:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informativa Cookie Estesa